Apple ha rilasciato l’iPhone 4S perché non vuole tagliar fuori nessun utente

John Brownlee di ClutOfMac ha scritto un’interessante riflessione sul perché Apple non ha rilasciato quest’anno l’iPhone 5 e perché rilascerà in futuro un iPhone 5S, un iPhone 6S e così via.

 

Sei deluso del fatto che dopo 16 mesi Apple ha presentato un iPhone 4S simile al precedente modello, posticipando il lancio del 5 al 2012? Tutti sono rimasti più o meno delusi, ma riflettendoci bene non c’è motivo di esserlo. Anzi, c’è una ragione per il quale l’iPhone 4S è solo un iPhone 4 potenziato ed è perché Apple sta pensando a voi! E questa è la stessa ragione per la quale vi dovrete aspettare anche un iPhone 5S, un iPhone 6S, un iPhone 7S ogni due anni, puntuali come un orologio svizzero.

Dimenticate quindi il ciclo annuale di rinnovamento totale, perché Apple ha intrapreso questa strada e continuerà a seguirla. E’ vero, tutti siamo rimasti un po’ delusi per il design non rinnovato, ma Apple sa quello che sta facendo. Infatti, nonostante il nostro amore per dispositivi sempre nuovi, sappiamo tutti che realmente non vorremmo un iPhone completamente nuovo e diverso dal precedente ogni anno. La stragrande maggioranza degli utenti, in realtà, preferisce un iPhone completamente rinnovato ogni due anni, proprio nel periodo di scadenza del contratto in abbonamento.

E volete sapere la più grande ragione che ha portato Apple e l’iPhone ad essere in cima alla soddisfazione dei consumatori? La ragione è che Apple non fa mai percepire i suoi dispositivi come obsoleti prima del tempo e soprattutto si assicura che nessun utente venga lasciato fuori dalla marcia di aggiornamento.

Guardate i numeri. I possessori di smartphone Android si arrabbiano del fatto che i produttori sfornano dispositivi ogni 3-4 mesi, a volte anche più dispositivi nel giro di poche settimane, rendendo obsoleti i precedenti modelli magari acquistati solo 5 mesi fa con conseguente svalutazione nel mercato dell’usato, cosa che non avviene con l’iPhone. Gli utenti Android spendono un sacco di soldi per acquistare il modello migliore e più nuovo, solo per scoprire che dopo 6 mesi è già vecchio e superato.

Questo non è un problema di Apple e dei suoi clienti. Con un piccolo update annuale e un grande aggiornamento ogni due anni, i clienti sono sicuri che non importa quando viene acquistato l’iPhone, di sicuro dopo due anni sarà ancora al top! Dato che Apple rispetta il ciclo di aggiornamento ogni due anni, se avete preso l’iPhone al momento del lancio avete potuto provare ogni generazione principale di iPhone, altrimenti avrete perso soltanto quel piccolo aggiornamento che intermezza la scaletta dei due anni. Ma nessun utente viene lasciato fuori, come dimostra il fatto che l’iPhone 3GS, dispositivo del 2009, è ancora venduto a prezzi altissimi, anche nel mercato dell’usato, ed è in parte supportato da Apple con gli aggiornamenti di iOS.

Quindi, aspettatevi l’iPhone 5 per il 2012, per poi attendere un iPhone 5S nel 2013, un iPhone 6 nel 2014 e così via. Apple ha stabilito un modello, un modello con il quale al rilascio di un nuovo iPhone nessun cliente si può sentire lasciato fuori per troppo tempo.

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...