Galleria

Jailbreak di iOS 5.0/5.0.1 e iPhone 4S: tutte le risposte alle vostre domande

A distanza di diverse settimane dal rilascio di iOS 5 finale, il jailbreak untethered per questa versione del sistema operativo mobile di Apple non è ancora disponibile per tutti gli utenti. L’altro tema caro a molti è rappresentato dal jailbreak dell’iPhone 4S, terminale attualmente impenetrabile. In attesa di notizie ufficiali da parte dei vari hacker, vediamo a che punto sono i lavori per il jailbreak untethered di iOS 5.

Non non sono mesi facili per i jailbreakers: dopo l’abbandono di Geohot e di Comex, la scena del jailbreak è stata privata dei due elementi che più si sono messi in luce in questi anni, specialmente dopo aver rilasciato ottimi tool per lo sblocco che hanno consentito a milioni di utenti di installare Cydia sui dispositivi Apple di generazione più recente. Inutile dire che la mancanza di questi due geni del settore si fa sentire eccome. Non bisogna però disperare: un jailbreak untethered è pur sempre in lavorazione e, a quanto pare, vi sono più team che stanno unendo le proprie forze al fine di rilasciare un nuovo tool che consenta finalmente l’esecuzione di uno sblocco stabile e definitivo.

Gli hacker e i team attualmente al lavoro sul jailbreak untethered di iOS 5 sono:

MuscleNerd | Dev-Team

MuscleNerd è il leader carismatico dell’iPhone Dev Team, gruppo di hacker storico che segue il mondo iPhone praticamente dall’esordio di questo dispositivo. Negli anni MuscleNerd e il Dev-Team hanno sempre sviluppato due principali programmi, Redsn0w e PwnageTool, fornendo il jailbreak untethered per molte versioni di iOS.

Il Dev-Team, proprio tramite MuscleNerd, ha confermato di essere al lavoro sul jailbreak untethered di iOS 5 e anche dell’iPhone 4S, per il quale è richiesta una vulnerabilità hardware da ricercare all’interno del chip A5 sviluppato da Apple. MuscleNerd ha dimostrato di essere riuscito ad eseguire il jailbreak untethered di un iPhone 4S (screenshot poco più in alto) ma soprattutto sembra che sia in possesso di una vulnerabilità a livello hardware che potrebbe essere sfruttata per garantire a vita il jailbreak untethered a tutti i dispositivi iOS di quinta generazione.

Come per ogni modifica che tramite il software agisce sull’hardware, la cautela non è mai troppa: nonostante sia stato dimostrato che il jailbreak untethered di iOS 5 è possibile su tutti i dispositivi iOS attualmente in commercio, sono comunque necessari ulteriori test approfonditi per valutare che il tutto funzioni correttamente. Se così non fosse, i tempi di rilascio si allungherebbero (giustamente) al fine di sviluppare una versione perfettamente funzionante dei futuri tool per il jailbreak che, quasi sicuramente, saranno ancora una volta Redsn0w e PwnageTool.

Al momento, tuttavia, non sembrano esserci i prodromi per un prossimo rilascio del jailbreak untethered da parte del Dev-Team.

P0sixninja/Pod2G – Chronic-Dev Team

Sul fronte opposto troviamo il Chronic-Dev Team. Si tratta di un gruppo di hacker decisamente più “giovane” dell’iPhone-Dev Team che però è stato ugualmente in grado di soddisfare le aspettative degli utenti rilasciando, ai tempi di iOS 4.2.1, il tool per il jailbreak untethered denominato Greenpois0n. Tale programma fu realizzato principalmente da P0sixninja (il MuscleNerd del Chronic-Dev Team) assieme alla collaborazione di Pod2G, hacker che scoprì le vulnerabilità software di iOS che hanno permesso a Greenpois0n di funzionare correttamente.

Il Chronic-Dev Team annunciò di aver trovato ben cinque exploit a livello di software all’interno di iOS 5, i quali avrebbero consentito l’esecuzione del jailbreak untethered sui dispositivi iOS di terza e quarta generazione, durante l’evento MyGreatFest a cui presero parte tutte le più note personalità del mondo del jailbreak. Exploit a livello software equivale a dire “per tutti esclusi iPhone 4S e iPad 2” per cui invece è necessaria una vulnerabilità hardware (già presente e ancora utilizzata su iPhone 3GS/iPhone 4 e iPod touch 3G/4G). Il Chronic-Dev Team, con le parole di P0sixninja, si disse anche disponibile per testare il nuovo jailbreak su iPhone 4S (che all’epoca, prima del rilascio, passava sotto il nome di iPhone 5) e dell’iPad 2 quando fosse stata individuata una vulnerabilità del processore A5.

Stando a quanto emerso recentemente, questa falla sarebbe stata trovata da Pod2G, il quale annunciò di essere in possesso di un bug che avrebbe potuto rendere untethered il jailbreak di iOS. Tuttavia, ad oggi, non sia sa quali siano i progetti del Chronic-Dev Team relativi al jailbreak untethered di iOS 5. Il team spera di rilasciare un aggiornamento di Greenpois0nil prima possibile, nella speranza che tutto funzioni correttamente e in modo sicuro per gli utenti.

Questi e soltanto questi sono al momento i team conosciuti che stanno lavorando ad un jailbreak untethered autentico per iOS 5, gli unici da cui questo jailbreak untethered potrà essere rilasciato (a meno di clamorosi ritorni di personaggi piuttosto noti che tuttavia questa volta si escludono).

Di conseguenza, vi invitiamo a seguire solamente gli sviluppi che vengono riportati e documentati su iPhoneItalia. Come ricordato più volte da MuscleNerd, è ormai una “moda” quella di diffondere video non veritieri su YouTube illudendo gli ignari spettatori che sia stato rilasciato, o sia prossimo al rilascio, un nuovo tool per il jailbreak untethered.

Non appena vi saranno novità sull’argomento torneremo ad aggiornarvi a riguardo.

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...