Galleria

Cydia-Italia: il prototipo di iPhone 5 è reale!

Secondo una fonte di S-A-I, l’iPhone 5 dal design completamente ridisegnato, di cui sono state mostrati tantissimi schizzi e mockup, era in realtà un prodotto esistente con il quale alcuni fortunati avrebbero addirittura “giocherellato” prima della presentazione dell’iPhone 4S, alcuno … Continua a leggere

Galleria

Ecco come eseguire il jailbreak tethered di iOS 5.0.1 finale – Guida (Cydia-Italia)

A poche ore dal rilascio pubblico di iOS 5.0.1, il jailbreak per questo firmware è già possibile. Si tratta ancora una volta di un jailbreak di tipo tethered che potrete eseguire tramite Redsn0w 0.9.9b8 seguendo questa nostra guida   Premesse … Continua a leggere

Galleria

Un nuovo prototipo di nostra produzione!

I nostri operatori, dopo aver comprato un iPhone 4S, iniziano a progettare un nuovo processore. Dopo numerose ore di studio, i nostri Operatoi hanno trovato una soluzione per IOS 5. Alcune caratteristiche esposte dai nostri operatori sul loro prototipo” “Dito … Continua a leggere

Info sui nostri appuntamenti settimanali

Info sui nostri appuntamenti settimanali

Appuntamenti Settimanali per Cydia-Saurik & Cydia-Italia:

lunedi-martedi>novita’ su Tool di Cydia , Brevetti ed App di Apple e Jaibreak.

https://i0.wp.com/www.theappleland.com/wp-content/uploads/2009/03/iphone-sensori.jpeg

Mercoledi’>aperte le domande e richieste di aiuto a noi.

https://cydianewsit.files.wordpress.com/2011/10/domande-che-rafforzano.jpg?w=300

Giovedi’-Venerdi’-Sabato>Lista Aplicazioni della settimana con informazioni sui nuovi prodotti Apple,Cydia e Jailbreak

https://i2.wp.com/www.iphoneall.it/wp/wp-content/uploads/2011/02/126badt.png
Domenica>Novita’ sul mondo digitale, Jailbreak, Device e libere domande o curiosita’.

https://i0.wp.com/www.idownloadblog.com/wp-content/uploads/2010/08/Slide-to-Jailbreak.png

Tutti i mesi una lista di Tool e di App scelta tra le migliori.
Tutti i Gioni per voi sono aperte l’area delle domande e delle informazioni.

CIAO Steve… per noi non è un ADDIO… (Ci Sono State 3 mele che hanno cambiato il MONDO…La mela di Eva, La mela di Newton, La mela della Apple!)

Lo sapevamo. In fondo lo sapevamo che sarebbe potuto succedere presto… ma chissà com’è, ci speravamo tutti che il vecchio Steve guarisse, che sconfiggesse ancora una volta quel brutto male che invece se l’è portato via, lentamente, come un castello di sabbia consumato dalle onde. Stanotte all’ 1:49 mi sono svegliato senza motivo, così come spesso capita a tutti di svegliarsi durante il sonno e magari accorgersi di avere sete, di dover andare in bagno o più semplicemente per risistemare la coperta e dare un bacio a chi ci sta accanto. Ecco, ho aperto gli occhi, ho preso l’iPhone per vedere che ora fosse e quanto mancasse alla sveglia e BOOM, un colpo al cuore leggendo il push di iPhoneItalia con la notizia della morte di Steve. Mi sono guardato intorno e ho sentito il mio piccolo diavoletto respirare (ora ha quasi 9 mesi) e in un attimo mi sono reso conto di quanto sia fragile quel muro che separa chi sta bene ed è felice da chi invece si ammala e muore prematuramente lasciando indietro dolore e tristezza. Oggi Steve non c’è più e anche se il mondo andrà avanti, per molti questo giorno resterà scolpito nei ricordi….e nel cuore.

Quante volte ci siamo chiesti come sarebbe stata la Apple senza Steve, che strade e progetti avrebbe intrapreso senza il suo genio visionario e in quale modo avrebbe superato questa sua nuova assenza, stavolta definitiva. Nessuno ha la risposta, ma tutti hanno una certezza, oggi: Steve Jobs era e sempre sarà l’anima della Apple e l’unico in grado di diventare, ora che è morto, una vera e propria icona senza tempo, nei cuori di tutti coloro che lo hanno imparato a conoscere in questi intensi anni e che ne ammiravano il carisma e il carattere.

Mi piace pensare che fino alla fine lui abbia avuto la certezza di sconfiggere la sua malattia e che la sua testardaggine e la sua voglia di vivere abbiano alimentato la sua speranza di uscire fuori dal tunnel. Questi ultimi 3 anni in cui ha lottato sono stati davvero ricchi di novità e di grandi cambiamenti nel mondo della tecnologia targata Apple e ogni volta che rivedevamo Steve sul palco lo vedevamo peggio della volta prima: sempre più magro, più deperito….ma mai spento, mai rassegnato e sempre con lo stesso identico cuore impavido che lo ha accompagnato per tutta la vita. Ma dev’essere dura, davvero dura sapere di avere dentro un male incurabile, imparare a conviverci per poi tentare di combatterlo, mentre fuori il mondo ti pretende sempre in forma e ti crede invincibile. Ma soprattutto dev’essere spaventoso sapere di dover morire quando si sente l’ingiustizia divina di doverlo fare così presto.

La nostra vita scorre piano quando guardiamo le lancette dei secondi e sbuffiamo di noia e invece schizza via quando ripensiamo ai momenti passati e ci sembra ieri che li stavamo vivendo. Steve sentiva profondamente questo aspetto della vita, questo scorrere inesorabile del tempo che cancella la scia lasciata dai nostri giorni, come il cielo fa con quelle degli aerei….

Nulla è per sempre e il segreto di una vita senza rimpianti è quello di godersela momento per momento, seguendo i propri sogni, la voce dentro che ci dice quando sbagliamo e quando invece abbiamo azzeccato tutto….Questo ha voluto insegnarci Steve con il suo famoso “Siate affamati, siate folli”, un modo per dire che solo chi ruba la vita al tempo potrà viverla fino in fondo senza sprecarla facendo scelte pilotate, vivendo giorni vuoti, portando avanti amori finiti per paura di restare soli…..ecc. Quel Piccolo Principe che è in tutti noi e che vorrebbe non crescere mai dobbiamo portarlo sempre con noi e non sarà mai troppo tardi per avere un sogno e provare a realizzarlo.

Ecco, alla luce di come era Steve e di come ha sempre vissuto la sua vita, come poter capire allora quali siano stati gli ultimi suoi pensieri prima di andarsene…….e quanto male avrà fatto a uno come lui, che la spugna l’ha strizzata fino all’ultima goccia, rendersi conto di aver ancora tanti sogni da realizzare, tanti traguardi da raggiungere, tante sfide da vincere, ma non il tempo per farlo?

Non è bastato voler guarire a tutti costi….non è bastato spendere milioni per farsi curare dai più bravi medici del pianeta…no….la vita ha chiesto il conto il 5 ottobre 2011 a quest’uomo che per tanti è un mito, un guru, un simbolo, ma che in fondo era uno come noi, ne più ne meno di un qualsiasi nostro caro che si è ammalato, ha cercato di combattere, di girare le spalle al male e che alla fine se n’è andato lasciandoci un vuoto enorme. Al destino, a volte, non interessa il portafoglio o quanto conti nella società. Era il suo momento e doveva andare così….

Resta tanto di lui, restano i suoi sorrisi, resta il suo modo, unico al mondo, di raccontare le cose con semplicità, coinvolgendo, affascinando e rapendo letteralmente l’attenzione di chi lo ascoltava. Restano le sue “piccole” invenzioni, quella sua testardaggine che lo portò a scontrarsi col mondo intero quando pretese di cambiare il mondo della musica con l’iPod o quello dei computer con il mouse o le prese USB…..Resta, per chi ha buona memoria, il primo periodo di Apple, quello magico dei mille progetti e di montagne da scalare, quello di un sogno partito da un garage, quello della sua grande amicizia con l’altro mitico Steve, Wozniak, quello della “guerra fredda” con Microsoft , quello dell’esilio forzato dall’azienda che lui stesso aveva fondato e quello della rinascita e del riscatto.

E poi resterà, come non pensarci, l’immenso posto vuoto lì, nel suo ufficio al Campus di Cupertino, sul palco di tutti i Keynote che verranno, il suo telecomandino per scorrere le slides, il suo dolcevita nero, i suoi jeans un po’ consumati, le sue New Balance bianche, gli occhialetti sempre impeccabili, il sorso d’acqua dalla bottiglietta per allungare la suspance prima di un’altra diapositiva, il suo “BOOM” per enfatizzare la stupefacenza di qualche funzione appena provata, la sua maniacale attenzione al dettaglio, le piccole frecciatine ai concorrenti storici e mille altre piccole cose che ognuno di noi, a suo modo, porterà con se di questo grande personaggio che è stato:

STEVE JOBS…

”Aveva un sogno……..e quel sogno non è ancora finito”……..nei cuori di tutti coloro che lo hanno stimato questa oggi è l’unica certezza……

CIAO STEVE……RIPOSA IN PACE……

*Scritto da Cydia-Italia, CydiSaurik-NetLog,IphoneItalia,IpadItalia,SpingBlog,La Stampa,New York Times,Time,APPLE.”

Apple Store di Catania: inizia il LIVE! [LIVE TERMINATO – GALLERY FOTOGRAFICA]

I nostri inviati  sono all’Apple Store di Catania per seguire l’apertura insieme a tutti voi!

 

ORE 11.45

Cydia-Italia vi lascia con una serie di foto dedicate all’Apple Store Sicilia:

 

ORE 10.10

Carrellata di foto con il pubblico all’interno dell’Apple Store

ORE 10.03

Cydia-Italia è andata sul campo da guerra della Apple per curiosità e ha scoperto numerose notizie che vi verranno poste in seguito.

GUIDA: eseguire il downgrade da iOS 5.0 beta a precedenti su iPhone

Qualcuno ha eseguito l’aggiornameno con successo con i nostri file…? ma vede che IOS 5 è lento non soddisfa le proprie esigenze, e decide di tornare indietro?…. BENE ECCO QUI UNA GUIDA INEDITA PER ESEGUIRE IL DOWNGRADE.

Seppur in un un primo momento si era ipotizzato che il downgrade da iOS 5 beta a precedenti versioni non sarebbe stato possibile, in realtà, per chi ha eseguito il salvataggio degli SHSH di iOS 4.3.3 o comunque di versioni precedenti del firmware, questa possibilità non è stata preclusa da Apple. Vediamo quindi come procedere con il downgrade in questa guida step-by-step.

 

Occorrente

  • Firmware 4.3.3 (o precedente) salvato sul computer, preferibilmente sul desktop (download).
  • iPhone 3GS/4 (o qualsiasi altro dispositivo iOS) aggiornato ad iOS 5.0 beta.
  • iTunes 10.3 o successivi (da installare sul computer).
  • Sistema operativo Windows o Mac OS X.
  • Certificati SHSH del firmware 4.3.3, o precedenti, salvati (essenziali!)

Premesse

Prima di procedere sarà necessario aver opportunamente modificato il proprio file host. Ecco come procedere:

Utenti Windows

  • Aprite Notepad con i privilegi da amministratore e cliccando con il tasto destro sull’icona e selezionando, in seguito, la voce “Apri come amministratore”.
  • Posizionatevi nel percorso C:/WINDOWS/system32/drivers/etc
  • Aggiungete questa stringa alla finde del documento: 74.208.105.171 gs.apple.com
  • Chiudete e salvate le modifiche

Utenti Mac

  • Utilizzando il Finder spostatevi nel percorso /etc
  • Aprite il file “Host” ed inserite la seguente stringa alla fine del documento: 74.208.105.171 gs.apple.com
  • Terminate le modifiche, salvate il documento sul desktop
  • Adesso riposizionatevi in /etc e copiate in questa directory il nuovo file Host (salvato sul desktop) sovrascrivendo l’originale

Disinstallazione iTunes 10.5 beta ed installazione iTunes 10.3

Prima di procedere con il downgrade vero e proprio è essenziale effettuare la disinstallazione di iTunes 10.5 beta (utilizzato per installare iOS 5 beta) e quindi procedere con l’installazione della precedente versione del player musicale di Apple, vale a dire iTunes 10.3 o successive versioni minori.

Questa operazione va eseguita sia dagli utenti Mac che dagli utenti Windows. In alternativa non potrete ripristinare ad un firmware precedente al 5.0 beta 1.

Guida

1. Collegate il vostro dispositivo al computer e mettetelo in modalità DFU. Per fare questo dovrete spegnere l’iPhone, premere contemporaneamente il tasto Home e il tasto di accensione per 10 secondi, rilasciare il tasto di accensione continuando a premere Home fino a quando il computer non rileverà il dispositivo. Se apparirà il logo di iTunes con il cavetto USB non avrete impostato il dispositivo in DFU ma in Recovery Mode e sarà necessario ripetere l’operazione.

2. Una volta che l’iPhone sarà in modalità DFU e sarà stato rilevato da iTunes, cliccate su “Ok” e successivamente selezionate il firmware che intendete installare per ripristinare il software di iPhone. Per fare questo è necessario premere e tenere premuti i tasti ALT (Mac) e SHIFT (Windows) per poi cliccare sulla voce Ripristina. L’operazione di ripristino richiede dai 10 ai 15 minuti.

3. Alla fine del processo, iTunes potrebbe restituire un errore (1011, 1013, 1015). È tutto normale. Procedete ignorando l’errore poichè il firmware sarà stato ugualmente installato sul vostro dispositivo ma sarete entrati nel cosiddetto Recovery Mode Loop. Potrete uscirne in diversi modi, tra cui:

  • Utilizzando l’ultima versione di RecBoot, disponibile solo per Mac;
  • Utilizzando l’ultima versione di TinyUmbrella, disponibile per Mac e Windows.

Se sceglierete di utilizzare RecBoot dovrete semplicemente collegare l’iPhone al computer, aprire il prograrmma e selezionare la voce “Exit Recovery Mode”. Il dispositivo si riavvierà e avrete ripristinato iOS 4.3.3 o precedenti sul vostro device. Se invece utilizzerete TinyUmbrella, dovrete cliccare sulla voce “Exit Recovery” disponibile nella parte superiore della scheda relativa al dispositivo connesso al computer.

Se avrete eseguito correttamente tutti i passaggi, il downgrade sarà stato completato e avrete installato il firmware desiderato. Ricordate di rimuovere la stringa appena aggiunta al file Host, altrimenti non potrete installare i futuri aggiornamenti del software.

 

Speciale iOS 5: novità, video e approfondimenti raccolti in un unico articolo targato Cydia-Italia

Non era mai capitato che un update del sistema operativo mobile di Apple avesse così tante novità, come invece è accaduto con iOS 5. Per questo, abbiamo deciso di riassumere tutte le novità, i video e gli approfondimenti di questo sistema operativo in un unico articolo che potrete conservare con cura fino a quando iOS 5 non sarà ufficialmente disponibile. Questo articolo verrà poi aggiornato con il rilascio delle nuove beta, in modo da avere un quadro completo di tutte le novità.

 

Le 10 novità maggiori

Il Notification Center

Il Notification Center ha la funzione di riassumere, suddividendole per applicazioni, le notifiche che riceviamo su iPhone. Ad esempio, se riceveremo una chiamata alla quale non daremo risposta, un SMS, una Mail, una notifica di Facebook e così via, gli alert non verranno rimossi ma rimarranno presenti all’interno del Notification Center, per essere letti quando vorremo. Il Notification Center sarà attivabile effettuando uno swipe verticale a partire dalla zona superiore dello schermo. Le notifiche potranno anche essere lette dalla schermata di blocco e presentano una nuova modalità di visualizzazione anche all’interno della Home dell’iPhone.

Apple ha voluto sviluppare un nuovo sistema di archiviazione catalogata di tutti i periodici ai quali l’utente è abbonato: in questo modo, aprendo l’applicazione Newsstand, avremo un rapido accesso a tutti i periodici ai quale siamo abbonati.  Una volta disponibile il nuovo numero di un magazine, esso farà la sua comparsa direttamente all’interno di Newstand.

Integrazione con Twitter

Altra importante novità di iOS 5 è l’integrazione con Twitter: dalle Impostazioni del dispositivo è possibile andare alla voce Twitter e installare l’app ufficiale, disponibile gratuitamente su App Store.  arà infatti possibile impostare i propri dati account dal menu impostazioni ed accedere direttamente ai servizi di Twitter direttamente dalle applicazioni per iPhone, come ad esempio Fotocamera, Mappe, Immagini, Safari. L’utilizzo di Twitter sarà perciò reso molto più agevole ed immediato.

Guida all’utilizzo: qui.

Safari Reader

Safari Reader è un nuovo pulsante  presente sulla barra degli indirizzi che ci permette di visualizzare solo il testo di una pagina web. La funzione è pensata soprattutto per chi ama focalizzarsi sul testo, disinteressandosi di tutto ciò che è extra-testuale. Sarà infine possibile inviare via Email il contenuto di ciò che si sta leggendo in modo diretto.

Reading List


Questa funzione consente di archiviare una pagina web e di poterla leggere in un secondo momento. Tutte le pagine salvate in lista sono visualizzabili dal menu dei preferiti.

Reminders


Con Reminders l’utente potrà creare nuovi appunti attivando in essi anche caratteristiche, tra cui la geolocalizzazione, che contribuiranno a migliorare in maniera significativa la produttività. E’ possibile, ad esempio, impostare un’allarme che avvisa l’utente quando questi si trova in una data posizione. Insomma, un sorta di To-Do geolocalizzato.

Fotocamera e Immagini

Con iOS 5 ci sarà un tasto sulla Lock Screen dell’iPhone, che consentirà di scattare immediatamente una foto, anche dalla schermata “Sblocca”. Se l’utente ha scelto di inserire una password per sbloccare l’iPhone, sarà comunque possibile scattare foto al volo (che logicamente non saranno visualizzabili senza inserire la password stessa). Con iOS 5 è anche possibile usare il tasto volume up per scattare una foto. Inoltre, per effettuare lo zoom basterà ora muovere le dita come si fa normalmente quando vogliamo ingrandire una foto, e si potrà ottimizzare l’esposizione dell’immagine semplicemente toccando lo schermo, sul punto desiderato.

L’applicazione Fotocamera su iOS 5 consentirà anche di editare le foto: tagliarle, ruotarle, diminuire l’effetto “occhi rossi”, il tutto con un click.

Mail

Tra le novità troviamo un sistema di formattazione dei rich-text format, la possibilità di trascinare gli indirizzi (A, Da, CC, ecc) ed una nuova funzione di ricerca che scruta all’interno dell’intero messaggio di posta elettronica. Sarà inoltre possibile utilizzare un nuovo sistema di Indentazione del testo nonchè applicare un flag (come su Mail per Mac) alle diverse Email presenti in casella di posta. Inoltre è stato aggiunto il protocollo S/MIME, per rendere più sicuro il trasferimento di dati via Email. Implementata anche la funzione ricerca, per trovare singole parole all’interno dei messaggi.

Sarà anche possibile utilizzare la funzione Dizionario per leggere la definizione di tutte le parole digitate nella mail.

Pc Free


Con il nuovo sistema operativo tutti gli update si potranno fare direttamente da iPhone, senza la necessità di utilizzare un computer. Apple la definisce l’era “Post PC”, perchè non sarà più necessario utilizzare un Mac o un PC per aggiornare l’iPhone! Inoltre quando si accende per la prima volta un nuovo iPhone con iOS 5, comparirà una schermata con la scritta Welcome e non sarà più necessario collegare il dispositivo ad un computer per attivarlo. Gli aggiornamenti, invece, saranno disponibili dalle impostazioni, voce “Software update”. Tali aggiornamenti conterranno soltanto le novità rispetto alla versione precedente, in odo da non dover scaricare l’intero firmware. Se ad esempio ora avete un iPhone 4.0, dovreste scaricare più dati rispetto a chi ha già un iPhone 4.3.2.

Anche le applicazioni installate su Mac o Pc verranno automaticamente installate su iPhone/iPad e viceversa, semplicemente tramite connessione wireless.

Game Center

Anzitutto sarà possibile giocare tramite Game Center ai giochi a turni. Inoltre sarà possibile acquistare i giochi direttamente da un menù apposito di Game Center. Il servizio sarà ancora più “social” e saremo in grado di visualizzare i punteggi dei nostri amici ed ottenere da questi raccomandazioni sui giochi.

iMessage

Con questa funzione è possibile inviare messaggi gratuiti, tramite connessione internet, ad altri iDevice con iOS 5. Per poter inviare un messaggio non dovete far altro che aprire Messaggi e selezionare un contatto, proprio come fareste normalmente per inviare un SMS. Ora, se il contatto possiede un iPhone, un iPod Touch o un iPad con iOS 5, nel box di scrittura compare la scritta “iMessage”: questo significa che potete inviare un messaggio gratuito tramite connessione internet (WiFi o 3G), semplicemente scrivendo il testo e cliccando su Invia. I messaggi saranno elencati come normali SMS, sempre nella stessa schermata del contatto, ma il loro colore sarà azzurrino proprio per distinguerli dai classici SMS.

Le altre novità

Questo è l’elenco di tute le altre novità che interessano iOS 5:

  • Nuova Home: come potete vedere abbiamo nuove applicazioni (Reminders e Edicola) e una nuova disposizione delle icone native; l’applicazione iPod cambia nome e icona anche su iPhone diventa “Musica” come su iPod e iPad.
  • Nuovi slider per le impostazioni: ora arrotondati e diversi graficamente.
  • Gestione avanzata delle Notifiche: possibilità di attivare e disattivare il Centro Notifiche e di selezionare la tipologia di alert per ogni applicazione dalle Impostazioni.
  • La sincronizzazione con iTunes ora avviene in background, e compare un’icona in al nella barra di stato.
  • È possibile cancellare le chiamate singolarmente!
  • Nuova opzione che consente di utilizzare AirPrint dall’applicazione Mappe.
  • Adesso, quando si ha un indirizzo piuttosto lungo, l’ultima parte dell’URL viene sfumata in Mobile Safari.
  • Possibilità di creare nuovi album direttamente dall’applicazione Immagini di iOS.
  • Introdotta un’opzione per aprire le pagine in Safari in background o in una nuova pagina.
  • Possibilità di eliminare una o più canzoni presenti su iPhone direttamente dalla nuova applicazione Musica!
  • Adesso quando si passa dalla modalità silenziosa a quella normale viene visualizzato, all’interno del pop up visivo dedicato, anche il livello della suoneria.
  • Più impostazioni per le notifiche relative alle email, ai calendari, ecc.
  • Sono attive di default le Emoji
    • Possibilità di creare scorciatoie da tastiera (autotext) per sostituire determinate frasi.
    • Opzione di aggiornamento software nelle Impostazioni.
    • Pulsante per la sincronizzazione Wireless con iTunes.
    • Pulsante FaceTime anche in iMessage.
    • Da Impostazioni/Generali/Info è ora possibile cambiare il nome del dispositivo.
    • Da Impostazioni/Generali/Utilizzo è possibile vedere tante info sulle singole app.
    • Aprendo l’app Fotocamera è possibile effettuare uno slide verso sinistra per scorrere le foto!
    • Vibrazioni personalizzate.
    • Notifiche visive tramite Flash LED.
    • Su “Modifica” di un contatto si può mettere una suoneria messaggi diversa e inoltre si possono collegare più contatti tra loro.
    • Ora si può mettere controllo ortografia senza dover attivare il correttore.
    • Meteo con previsioni geolocalizzate. In automatico viene mostrato il meteo del luogo in cui ci si trova: tale impostazionie è comunque disattivabile dall’app Meteo. E’ anche possibile visualizzare le previsioni per ora.
    • Quando si invia una email, verrà emesso un suono (come sempre) affiancato alla vibrazione.
    • Si possono modificare gli avvisi sonori per l’invio della mail.
    • C’è una nuova voce Messaggio Segreteria.
    • Nelle impostazioni Posta contatti calendario c’è la voce “Aumenta livello citazione”.
    • Navigazione privata in Safari.
    • Nella lock screen premendo due volte il tasto Home è stato aggiunto il tasto Fotocamera.
    • Dall’app fotocamera si possono avviare presentazioni delle foto e condividere video su YouTube.
    • Dalle impostazioni Suono è possibile disattivare l’audio per i suoni di blocco e i clic della tastiera.
    • Calendario in landscape mode su iPhone.
    • E’ ora possibile configurare nativamente account Hotmail e iCloud per Mail.
    • Il Dizionario è attivabile ogni qual volta scriviamo una parola.
    • iOS 5 blocca le chiamate “non protette”.
    • La funzione navigazione privata rende ora nere la tab bar e la navigation bar di Safari.
    • L’applicazione Edicola non può fare parte delle Cartelle.
    • Possibilità in Impostazioni > Generali > Utilizzo di cancellare i documenti e i dati salvati dalle singole applicazioni per salvare spazio su disco.
    • Possibilità di scegliere percorsi diversi nell’app nativa mappe! Ci sono 3 alternative cliccabili e visionabili per ogni ricerca di percorso.
    • Possibilità di acquistare suonerie da iTunes Store (tasto presente, ma lo store di suonerie non è ancora attivo)
    • Rubrica visualizzabile anche in landscape mode
    • Possibilità di riprodurre video a 1080p
    • Possibilità di configurare Time Capsule e AirPort

    iCloud

    iCloud è un servizio gratuito di sincronizzazione on-the-air, che permette di aggiornare documenti, mail, foto, applicazioni, video, musica, calendari, contatti e tanto altro, con tanto di notifiche push, tra più iDevice e Mac/PC. Il tutto online, senza cioà che l’utente debba fisicamente collegare due o più dispositivi.

    Ad esempio, quando compreremo un nuovo iPhone basterà indicare ID e password del nostro account iCloud (che sarà lo stesso che usiamo su iTunes) e automaticamente verranno caricati tutti contenuti che abbiamo precedentemente sincronizzato online.

    La versione beta di iCloud e le API Cloud Storage sono disponibili immediatamente per gli sviluppatori. iCloud sarà disponibile in autunno insieme a iOS 5. Gli utenti potranno abilitare un account iCloud sfruttando l’ID Apple già in possesso e l’iscrizione può essere fatta su iPhone, iPad, Mac, PC o iPod Touch.  iCloud include 5GB di spazio di archiviazione cloud gratuito per e-mail, documenti e backup. La musica, le app e i libri acquistati, oltre a Photo Stream, non rientrano in questo limite di archiviazione. iTunes Match sarà disponibile a $24.99 l’anno (solo negli Stati Uniti per il momento).

    Disponibilità

    iOS 5 sarà disponibile per iPhone 3GS, iPhone 4, iPod Touch 3G/4G e iPad/iPad 2 dal prossimo autunno. L’update sarà gratuito. Attualmente gli sviluppatori possono già testare le versioni beta del sistema operativo.

  • Cydia-Italia ha  impostato una guida e i file per provare la versione beta senza esser sviluppatori Apple
  • Cliccare qui per la guida.
  • Cliccare qui per i file di aggiornamento.
  • Cliccare qui per salvare il tuo SSH prima di aggiornare
  • (molto importante, la guida è solo per esoerti)

Cydia-Italia, rende disponibile a tutti i file di aggiornamento per Iphone,Itunes,Apple TV, Xcode [Tutto gratis! a seguire anche la guida]

Perche’ aspettare ad ottobre, se si piu’ averlo adesso…. offerti da Cydia-Italia

 guida per IOS 5 (per esperti) Clicca qui

Per salvare SSH con TinyUmbrella Clicca qui

(Fonte da facebook)

Rilasciato TinyUmbrella 5.00.00 con supporto ad iOS 5.0 beta 1

Notcom ha rilasciato da qualche minuto la versione 5.00.00 di TinyUmbrella, utility disponibile per Mac e Windows che consente il salvataggio manuale dei certificati SHSH, compatibile con il nuovo iOS 5.0 beta 1.

 

La nuova versione di TinyUmbrella, compatibile con tutti i dispositivi Apple, consentirà di salvare i certificati SHSH di iOS 5.0 beta 1. È importante eseguire il salvataggio di questi certificati sin da ora, in modo da poter, una volta completato il salvataggio e l’invio dei dati ai server di Saurik, eseguire normalmente qualsiasi procedura di jailbreak, downgrade e ripristino.

Potete scaricare la nuova versione di TinyUmbrella cliccando sugli appositi link presenti in questa pagina.