Galleria

Siri su Iphone 4 e Ipod 4G?

Appena qualche giorno fa abbiamo pubblicato la guida per avere Siri sull’iPhone 4 e sull’iPod 4G. L’abbiamo atteso a lungo, ma…purtroppo dobbiamo comunicarvi una triste notizia. Dopo il lancio di Siri per iPhone 4 e iPod 4G, sotto il nome di H1Siri, il software … Continua a leggere

Galleria

AutoScroller, quando lo scrolling stanca… diventa automatico! – Cydia [Video]

Sviluppato da r_plus, AutoScroller è un tweak che permette di abilitare la funzione di scrolling automatico sul vostro iPhone jailbroken in modo del tutto gratuito. Con AutoScroller lo scrolling del vostro iPhone diventa automatico. Dopo aver installato gratuitamente questo tweak … Continua a leggere

Galleria

Autocorrection Bar, il tweak che abilita la barra dell’autocorrezione in iOS 5 – Cydia

Se non avete voluto seguire la procedura manuale illustrata in questa guida, Ryan Petrich ha realizzato un comodo tweak che permette di attivare la barra di autocorrezione di iOS 5 in modo molto semplice. Ricordiamo che questa funzione è stata nascosta … Continua a leggere

JailbreakMe.com il dominio è stato venduto…

Il conosciutissimo dominio JailbreakMe.com è stato venduto. La notizia arriva direttamente da MuscleNerd e da Comex, rispettivamente leader del Dev-Team e autore dello stesso JailbreakMe. La vicenda però è più complicata e preoccupante del previsto, specialmente per gli utenti che utilizzavano questo tool per eseguire il jailbreak dei propri dispositivi.

JailbreakMe è il tool sviluppato da Comex che permette di eseguire il jailbreak dei dispositivi iOS semplicemente collegandosi all’apposita pagina dall’iPhone o dall’iPad e scaricando Cydia come fosse una qualsiasi applicazione presente in App Store. La semplicità di questo tool si è da subito rivelata l’elemento chiave alla base dell’utilizzo dello stesso: trascorse solo poche ore dal rilascio di JailbreakMe 3.0, il tool aveva già eseguito il jailbreak di migliaia e migliaia di dispositivi e, cosa più importante di tutte, ogni operazione non richiedeva più di una decina di secondi. Davvero fenomenale.

Oggi JailbreakMe.com, dominio su cui è hostato il tool per il jailbreak di Comex, è stato venduto dalla società proprietaria dello stesso ad un acquirente sconosciuto. Ciò significa che, potenzialmente, alcune informazioni dei dispositivi iOS che venivano utilizzate da JailbreakMe potrebbero finire nelle mani sbagliate o che – ipotesi ancora peggiore – chi utilizza la pagina per il jailbreak in queste ore possa scaricare software malevolo sul proprio dispositivo.

È quindi importante fare attenzione ed evitare di utilizzare JailbreakMe. Una soluzione è già in arrivo da parte di MuscleNerd il quale ha comunicato che l’intero contenuto di http://www.jailbreakme.com/ verrà trasferito su un nuovo dominio (questa volta di proprietà del Dev Team) ossia su http://jailbreaks.me (pagina che adesso rimanda al profilo Twitter di Comex). JailbreakMe.com potrebbe invece essere disattivato in modo definitivo già nelle prossime ore.

Ricordiamo che con JailbreakMe gli utenti hanno potuto eseguire il jailbreak untethered di iPhone 3GS, iPhone 4, iPod touch 3G, iPod touch 4G, iPad e iPad 2 aggiornati ad iOS 4.3 o successive versioni (esclusi iOS 4.3.4 e iOS 4.3.5).

Il creatore di JailbreakMe entra in Apple

All’anagrafe il suo nome è Nicholas Allegra, ma la maggior parte delle persone sicuramente lo conosce per il suo nickname Comex: stiamo parlando di quello che finora era uno dei più grandi “nemici” di Apple, creatore di JailbreakMe e di conseguenza una delle principali menti dietro la scoperta di falle in iOS per il jailbreaknei dispositivi mobili della casa di Cupertino.

Il creatore di JailbreakMe entra in Apple

Fino a oggi dicevamo, perché Comex ha annunciato via Twitter che a partire dalla prossima settimana inizierà uno stage in Apple: anche se non c’è traccia di come l’azienda intenda sfruttare il talento di Allegra, è facile immaginare che egli possa continuare a dedicare il proprio lavoro per trovare buchi di sicurezza in iOS ma stavolta per il lato chiaro della Forza.

Per quanto riguarda la scena jailbreak invece, resta tutto da vedere quale sarà l’impatto dell’assenza di Comex come sviluppatore, ma anche in questo caso è comunque possibile immaginare che ci siano schiere di altri programmatori talentuosi pronti a trovare altri buchi in iOS – e magari a procurarsi di conseguenza anche un lavoro in Apple.

PowerSaver, perché sprecare batteria quando puoi risparmiarla? – Cydia

PowerSaver è un tweak che consente di risparmiare notevolmente in termini di batteria. Con questo programma, disponibile unicamente per iPhone jailbroken, potrete infatti impostare una serie di regole per attivare o disattivare determinate funzioni del vostro telefono in modo da non limitare in modo eccessivo l’autonomia del dispositivo.

Perché sprecare inutilmente batteria limitando l’autonomia dell’iPhone quando, con semplicissime azioni, si potrebbe evitare di rimanere “a secco”? Effettivamente non tutti i possessori di iPhone sono attenti a questo aspetto e spesso, per pigrizia o per dimenticanza, evitano di eseguire manualmente una serie di operazioni (ad esempio disattivare le Notifiche Push, il GPS, ridurre il livello di luminosità del display, disattivare il Push Mail, e così via) che limiterebbero i consumi di batteria durante l’utilizzo del telefono. Da oggi esiste una soluzione a questo problema, ed è completamente automatica!

Con PowerSaver potrete selezionare una serie di azioni che verranno compiute in modo automatico dall’iPhone ogni qual volta il livello di batteria – in percentuale – raggiunga un determinato valore. Ipotizziamo che vogliate ridurre al minimo la luminosità dell’iPhone quando l’indicatore di batteria residua raggiunga il 20%: per farlo basterà aprire il menu Impostazioni, quindi recarsi alla voce PowerSaver e riempire uno dei campi-azione presenti inserendo, alla prima voce, la percentuale di batteria per l’attivazione delle modifiche, nel nostro caso il 20%, e alla seconda quale azione compiere, nel nostro caso ridurre la luminosità dell’iPhone.

Potranno essere selezionate ed attivate più azioni contemporaneamente. PowerSaver le gestirà tutte in modo automatico a seconda dei comandi specificati dall’utente. Le azioni selezionabili in PowerSaver includono:

  • La disattivazione del WiFi;
  • L’attivazione della modalità aereo (disattivazione di tutte le connessioni);
  • La riduzione del livelo di luminosità del display;
  • L’esecuzione di un Respring (ricarica della Home);
  • L’esecuzione di un Reboot (riavvio dell’iPhone);
  • E altro ancora!

L’installazione di PowerSaver non prevede l’inserimento di alcuna icona nella Home del vostro dispositivo. Le preferenze del tweak, come specificato in precedenza, possono essere regolate direttamente dal menu Impostazioni accedendo all’apposita voce.

PowerSaver può essere acquistato dal Cydia Store; trovate il tweak all’interno della repository di BigBoss. Il programma è compatibile con tutti i dispositivi aggiornabili ad iOS 4 o successive versioni.

WallSwitcher, cambiamo lo sfondo dell’iPhone da qualsiasi applicazione – Cydia

Per cambiare sfondo su iPhone si può procedere, di solito, in due modi: aprendo l’applicazione Impostazioni e quindi recandosi alla voce Sfondo e selezionare quello da applicare alla Home e alla schermata di blocco, oppure selezionando un’immagine da usare come sfondo dall’applicazione Immagini o dal rullino fotografico. Con WallSwitcher, invece, potrete cambiare sfondo al vostro iPhone da qualsiasi schermata o applicazione di iOS.

WallSwitcher basa il suo funzionamento su Activator: ciò permette all’utente di selezionare una gesture personalizzata per richiamare un’apposito menu dal quale selezionare ed impostare lo sfondo che si intende utilizzare. Ne consegue che le gestures di attivazione sono davvero tante e possono essere selezionate liberamente dall’utente in base alle proprie esigenze.

Per poter “sfogliare” i propri sfondi applicandoli liberamente alla Home, dovrete spostare le immagini da utilizzare nel percorso /Library/Wallpaper del vostro iPhone.

WallSwitcher è disponibile in Cydia Store e può essere acquistato al prezzo di 1.99 dollari. Il tweak non aggiunge alcuna nuova icona alla Home e non sono disponibili impostazioni aggiuntive da regolare.

Barrel si aggiorna e diventa compatibile con iOS 5 – Cydia

Se volete dare un tocco di originalità al vostro dispositivo modificando gli effetti di transizione durante lo spostamento tra le pagine della Home, Barrel è il tweak che fa al caso vostro. Proprio in giornata lo sviluppatore del tweak, Aaron Ash – che il mese scorso ha partecipato all’evento MyGreatFest dedicato alla comunità dei jailbreakers – ha rilasciato un aggiornamento di Barrel consigliato a tutti gli utenti che intendono aggiornare il proprio dispositivo ad iOS 5.

Barrel è un tweak davvero interessante che consente di attivare dei particolari effetti tridimensionali durante lo spostamento tra le diverse pagine della Home dell’iPhone. Soprattutto con le ultime versioni gli effetti 3D presenti sono diventati davvero tanti e ognuno di essi può essere attivato tramite il menu Impostazioni.

La nuova versione di Barrel, oltre ad introdurre un nuovo effetto denominato “Merry-Go-Round”, introduce finalmente il pieno supporto ad iOS 5, consentendo così al tweak di funzionare anche su questa nuova versione del software di sistema.

Barrel è disponibile in Cydia Store e può essere acquistato tramite la repository di BigBoss al prezzo di 2.99$.

Disponibile su Cydia Free, tramite questa sorgente> http://repo.hackyouriphone.org/

Aggiornato CyDelete: arriva il supporto ad iOS 5 e al Retina Display – Cydia

Dopo aver aggiornato PreferenceLoader (per saperne di più clicca qui), Dustin Howett ha pubblicato su Cydia anche una nuova versione di CyDelete, tweak molto utile che consente di eliminare con semplicità le applicazioni Cydia installate nella Home dell’iPhone, in modo esattamente identico a quello con cui si eliminano i software installati da App Store.

L’aggiornamento di CyDelete, rilasciato da poco su Cydia, porta il tweak alla versione 2.0.5 ed include una nuova grafica, ora pienamente compatibile con il Retina Display di iPhone 4 e iPod touch di quarta generazione, e l’attesissimo supporto ad iOS 5 che permette ora di installare ed utilizzare il tweak anche sull’ultima versione del software di sistema dei dispositivi mobile Apple.

CyDelete è un pacchetto gratuito che potete scaricare dalla repository di BigBoss. Se avete già installato il tweak sul vostro iPhone, non vi resta che aprire Cydia ed eseguire (anche in questo caso gratuitamente) l’aggiornamento del pacchetto.

Aggiornamento per PreferenceLoader, finalmente compatibile anche con iOS 5 – Cydia

Dopo mesi di attesa, ovvero sin dal rilascio della prima beta pubblica di iOS 5, Dustin Howett ha finalmente rilasciato un aggiornamento di compatibilità per PreferenceLoader che diventa ora funzionante anche sull’ultima versione di sistema di iPhone, iPod touch e iPad.

 

La grande maggioranza dei tweak pubblicati in Cydia si interfaccia con iOS, ed in particolare con l’applicazione Impostazioni, grazie al PreferenceLoader. In sostanza il PreferenceLoader è un campo delle impostazioni di iOS unicamente dedicato ai programmi di terze parti e ai tweak scaricati da Cydia. Tecnicamente si tratta di un’estensione del Mobile Substrate che consente agli sviluppatori di inserire nuovi campi dedicati ai propri progetti, esattamente come i “SettingBundles” relativi alle applicazioni presenti in App Store.

Con l’aggiornamento rilasciato in giornata, PreferenceLoader diventa finalmente compatibile con iOS 5. In questo modo potrete nuovamente gestire le impostazioni dei tweak che avete installato sul nuovo sistema operativo da questa sezione dedicata. Ricordiamo che importanti tweak, tra cui anche Activator, basano il proprio funzionamento proprio sul Preference Loader.

L’aggiornamento di PreferenceLoader è gratuito ed il pacchetto è disponibile in Cydia all’interno della repository di BigBoss. Trattandosi di un pacchetto che viene impostato come dipendenza per moltissimi tweak, probabilmente, senza saperlo, sarà già installato sui vostri telefoni. Pertanto vi consigliamo di effettuare l’aggiornamento.